Criterium Nazionale Cuccioli Criterium Nazionale Cuccioli
News

l'Alto Adige vince il Criterium Cuccioli 2023 sull'Alpe Cimbra

Il gardenese Stefan Prinoth e la portacolori del club trentino Sporting Campiglio Bianca Manenti nello skicross under 12, i campani Ginevra Di Pasquale e Andrea Barbarossa nello slalom under 11. Sono loro i quattro grandi protagonisti della giornata di chiusura del 10° Criterium Nazionale Cuccioli, che nel weekend ha visto oltre 550 atleti provenienti da tutta Italia sfidarsi sulle nevi dell’Alpe Cimbra: il successo finale è andato all’Alto Adige, che si è imposto nella graduatoria per Comitati davanti ad Alpi Centrali e Alpi Occidentali, con i padroni di casa del Trentino quarti.
Nell’atto conclusivo ha esultato due volte la Campania, siglando uno splendido due su due nella prova tra i pali snodati, mentre nello skicross sono saliti in cattedra gli atleti di Alto Adige e Trentino, che hanno dato vita a un’appassionante doppia sfida.
La gara di skicross, in manche unica, è andata in scena nel suggestivo scenario di Passo Vezzena, promosso a pieni voti sia dai baby concorrenti che dai loro tecnici. La competizione maschile ha premiato l’energica sciata dell’altoatesino Stefan Prinoth. L’alfiere dello Sci club Gardena, già sesto sabato in slalom, ha fatto segnare il miglior riscontro cronometrico, precedendo di 44 centesimi Nicolò Mariani dello Sporting Campiglio, che si è tenuto alle spalle per l’inezia di 2 centesimi il terzo classificato Tommy Pichler (Val Passirio), per un podio tutto targato Trentino Alto Adige. La top 5 è stata completata da Paolo Peira (Mondolé Ski Team) e da Nathan Negrini (Sporting Livigno).
Podio tutto “made in Trentino Alto Adige” anche nello skicross femminile, ma a vincere in questo caso è stata una giovane sciatrice di un club trentino, Bianca Manenti dello Sporting Campiglio, che ha siglato la miglior prestazione di giornata (44”16), nettamente prima con 86 centesimi di margine sull’altoatesina Hanna Mahlknecth (Castelrotto) e 1”06 sulla portacolori del Fassactive Elizaveta Zarestskaia, seguita in quarta e in quinta posizione da Marie Unterthurner (Riffian Kuens) e da Angelica Platinetti (Sc Oasi Zegna).
Gli under 11, invece, si sono sfidati in uno slalom speciale in due manche sulla collaudata pista Salizzona, a Fondo Grande di Folgaria, località che durante l’inverno in corso ha già ospitato una due giorni di Coppa Europa maschile oltre al consueto appuntamento con l’AlpeCimbra Fis Children Cup.
Sulla Salizzona è maturata una memorabile doppietta per il Comitato Campano Pugliese, portato in trionfo da Ginevra di Pasquale (3000 Ski Race) e da Andrea Barbarossa (Sc Napoli). Di Pasquale, già autrice di un’ottima prima manche, ha trovato la zampata vincente nella discesa decisiva, chiusa con il secondo miglior tempo parziale. Quanto basta per garantirsi la vittoria, con 86 centesimi di vantaggio sulla compagna di Comitato Dafne Colantoni (3Punto3). Terza a 1”03 l’altoatesina Sofia Lanz (Jochtal), che è balzata sul podio grazie al miglior riscontro cronometrico nella seconda “run”, di nuovo tra le protagoniste dopo il successo conquistato 24 ore prima nello skicross.
Netta e mai in discussione, infine, l'affermazione di Andrea Barbarossa nello slalom under 11 maschile. L’alfiere dello Sci club Napoli ha fatto segnare il miglior tempo in entrambe le manche, chiudendo con 1”59 di vantaggio sull’atleta del Comitato Alto Adige Elia Sabba (Tre Cime), mentre sul terzo gradino del podio sono saliti i colori del Trentino, grazie a Leonardo Fantuz del Wonder Ski Team, staccato di 1”90 e seguito in graduatoria da Giacomo Gaffuri (Val Palot), Alfredo Nanni (Sc Mm Crew).
Poi spazio alla cerimonia di premiazione in centro a Folgaria, con meritati applausi tanto per gli atleti che per gli organizzatori. È stata una “prima assoluta” per l’evento giovanile in Trentino, una sfida che può dirsi vinta, grazie all’ottimo lavoro svolto dagli staff di quattro club che operano sul territorio, ovvero Polisportiva Ski Team Alpe Cimbra, Falconeri Ski Team, Sci club Città di Rovereto e dello Sci club Panarotta, che hanno unito le forze per garantire alla manifestazione i migliori standard possibili.

CLASSIFICA PER COMITATI:

1. Comitato Alto Adige punti 15105; Comitato Alpi Centrali 14021; 3. Comitato Alpi Occidentali 13278; 4. Comitato Trentino 13143; 5. Comitato Veneto 11562; 6. Comitato Valdostano 11103; 7. Comitato Campano Pugliese 10165; 8. Comitato Friuli Venezia Giulia 9400; 9. Comitato Appennino Emiliano 5398; 10. Comitato Abruzzese 4305; 11. Comitato Toscano 3761; 12. Comitato Lazio Sardegna 3213; 13. Comitato Ligure 1902; 14. Comitato Umbro Marchigiano 754.

Le classifiche

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,814 sec.

Foto e video